International Dentist | Centri convenzionati per le tue cure dentali International Dentist | Igiene Orale
it-ITro-ROsq-ALru-RU
it-ITro-ROsq-ALru-RU

International Dentist | Igiene Orale

Prevenzione ed Igiene Orale

Pulizia e rimozione di placca e tartaro

La prevenzione è alla base della salute orale! Rimuovere placca e tartaro è infatti il modo migliore per evitare malattie e disturbi al cavo orale.

La cura quotidiana dell'igiene orale è fondamentale, ma in certi casi i batteri sono così in profondità da non essere più rimovibili con la normale pulizia domiciliare. Serve quindi un igienista dentale che grazie a strumentazioni paticolari, raggiunga le zone più profonde e curi la parodontite con una terapia non chirurgica suddivisa in varie fasi.

Quanto spesso fai l'igiene orale?

Se volete mantenere in salute i vostri denti e le gengive è necessario effettuare la visita di controllo ogni 6 mesi. Ciò vi permetterà di mantenere più a lungo non solo un bel sorriso, ma anche di evitare di spendere grosse somme di denaro in cure di serie patologie dentali.

L'igiene dentale è un modo indolore ed intelligente per salvaguardare la salute del cavo orale. Il trattamento d'igiene dentale elimina la placca e il tartaro.

Come si effettua la seduta per la detartrasi?

Prima di iniziare la seduta, il medico esamina il cavo orale del paziente e si accerta dell'assenza di evenutali controindicazioni alla terapia. Successivamente viene scelto il metodo di pulizia orale adatto. Si inizia con un'apposita spazzola e uno specifico preparato chimico. Il medico usa delle apposite strisce con superficie ruvida per farle passare in mezzo ai denti. Questo serve per pulire in profondità ai lati.

Il passo successivo è la lucidatura della superficie dentale che gioca un ruolo fondamentale nella prevenzione della formazione della placca.

L'ultimo step prevede l'applicazione di un preparato al fluoro in grado di migliorare lo stato dello smalto, al fine di renderlo più resistente e per proteggerlo da effetti nocivi.

Igiene della cavità orale.
Sorridiamo e ne parliamo!

Parliamo di un altro nostro "biglietto da visita", ovvero la cavità orale. Cosa e come fare per mantenere la cavità orale sana.
Sapete qual è il posto più "sporco" nel nostro corpo? Ebbene, avete indovinato! La cavità orale, ovviamente. Nella normale composizione della microflora esistono da 100 a 300 diversi tipi di microrganismi, virus, funghi e protozoi. La salute e il vostro aspetto dipendono molto da come vi prenderete cura della vostra salute orale.

Un sorriso impeccabile, un alito fresco, labbra sane senza ferite o infiammazioni: ecco come vogliamo che sia il nostro interlocutore. Tutti questi fattori hanno un grande impatto sulla microflora della cavità orale. Il nostro obiettivo è quello di mantenere l'igiene orale durante il giorno e di non alterare l'equilibrio tra microflora normale e quella patogena.

Le problematiche legate alla bocca

Eco i principali problemi che possono verificarsi in bocca:
Insorgenza di piaghe (lesioni o afte) agli angoli della bocca
Carie o Alitosi
Qualisasi infiammazione delle gengive e delle mucose della bocca
Stomatite alle gengive o alla lingua

Mantenere la salute della cavità orale non è affatto difficile. Se la vostra igiene si limita solo al lavaggio dei denti dopo la colazione, i problemi sopra elencati appariranno più che sicuro. La rapidità con cui appariranno dipende dalle immunità, dalle caratteristiche della saliva e dallo stato naturale dei denti di ciascuno.

L'igiene orale consiste in:
Buona igiene dentale
Pulizia della bocca e dei denti dopo ogni pasto
Pulizia della lingua
Pulizia degli spazi interdentali

Regole per la pulizia dentale e della bocca

I denti sani e il sorriso impeccabile dipendono in larga misura dalla scelta dello spazzolino adatto. Se non si soffre di sensibilità dentale o gengivale, si consiglia di utilizzare uno spazzolino con setole medie. Altrettanto buono è uno spazzolino elettrico da denti con setole multidirezionali. Vi ricordiamo che lo spazzolino deve essere cambiato ogni 3 mesi. Non tenete mai gli spazzolini chiusi nelle scatole o nell'acua per evitare lo sviluppo di funghi e batteri.

Potete tenere sulla mesnola del bagno almeno 3 tipologie di dentifricio: uno di protezione contro carie e tartaro, un dentifricio ad effetto sbiancante e uno rinfrescante alla menta o all'eucalipto. Ad esempio, prima di andare a dormire si consiglia il dentifricio contro la placca e le carie, mentre la mattina si raccomanda l'uso di un dentifricio sbiancante o rinfrescante. Il dentifricio ad effetto sbiancante non è raccomandato alle persone che hanno lo smalto dei denti danneggiato o che soffrono di sensibilità dentale.

Usare la pasta sbiancante due volte a settimana è più che sufficiente. Il colore naturale dei denti non è bianco, ma avorio, quindi non ha senso cercare di ottenere un bianco impeccabile. Se avete i denti dritti e sani, allora il vostro sorriso è già perfetto!

I denti dovrebbero essere lavati almeno 2 volte al giorno: al mattino e alla sera. Pensate a cosa succede all'interno della vostra bocca di notte se non vi lavate i denti. Gli avanzi di cibo marciscono, favorendo l'insorgenza delle carie. Per lavare i denti, usate la regola dei 3 minuti. La corretta spazzolatura dentale viene eseguita dall'alto verso il basso. Posizionate il pennello lungo la gengiva con un angolo di 45 gradi rispetto ai denti: le spazzole devono toccare la superficie della gomma e dei denti. Strofinare delicatamente 2-3 denti, quindi ripetere il movimento per i successivi 2-3 denti. Spazzolare la superficie interna dei denti usando la stessa tecnica e non dimenticare di mantenere l'angolo di 45 gradi. Poni attenzione nell'utilizzare movimenti circolari. Concludere infine con la spazzolatura destra-sinistra. Non dimenticatevi di spazzolare la lingua per rimuovere i batteri e l'odore sgradevole in bocca. Una buona idea potrebbe essere lavarsi ascoltando la musica. L'uso di un cronometro è un altro modo per controllare il tempo di spazzolatura.

Durante il giorno, quando siete al lavoro o fuori casa, abituatevi a sciacquarvi la bocca con acqua fredda dopo ogni pasto. Potete portarvi dietro un colluttorio che pulisce e disinfetta la mucosa orale. Se non avete i denti accavallati, potete usare il filo interdentale per rimuovere la placca morbida e residui di cibo da luoghi difficili da raggiungere con lo spazzolino da denti. E uno stuzzicadenti può essere di grande aiuto se avete i denti accavallati.

La lingua può essere pulita con spazzolino per la lingua o un raschietto. Lo spazzolino per la lingua è ideale anche per il massaggio delle labbra, per avere labbra morbide e brillanti. Molte volte, mentre si pulisce la lingua, si può avere un riflesso di vomito. Per evitare questo, si consiglia di tirare fuori la lingua il più possible durante la pulizia.

Un'altra regola d'oro è la visita regolare almeno due volte all'anno dal dentista, anche se non si hanno problemi. Il ruolo della visita periodica dal dentista è prevenire e diagnosticare precocemente le malattie gengivali.

Le cause dell'odore sgradevole

L'odore sgradevole della bocca non è solo un problema di salute, ma anche un problema sociale. E sarà difficile avvicinare la gente, parlare con i vicini o colleghi. I motivi che portano ad avere un odore sgradevole sono molti e non tutti si rendono conto di soffrire di un tale problema. È meglio chiedere ai tuoi amici o al partner di dirvi se avete questo problema legato all'alito. Non dovete vergognarvi e cercate di eliminare la causa il più rapidamente possibile. L'odore può essere causato dalla placca, dalle carie non curate, dalle malattie infiammatorie della mucosa orale, cisti, scarsa igiene orale. È molto importante individuare la causa ed eliminarla, poichè potrebbe influire anche sulla salute della gola, della laringe e del tratto gastrointestinale.

Prendersi cura di denti e gengive

Denti e gengive sani dipendono in larga misura dal cibo che mangiamo ogni giorno. I carboidrati causano carie, mentre gli alimenti contenenti fibre puliscono la cavità orale. Pertanto, verdure e frutta possono essere ottimi detergenti. La limonata e altre bevande acide sono le più pericolose per la vostra bocca. L'acido fosforico nelle bevande gassate attacca lo smalto e aumenta il rischio di carie e altri problemi dentali. Anche il succo di limone o il sidro possono causare la carie. Questo non significa che non dobbiamo consumarli più, ma basta seguire le regole dell'igiene dentale. Vitamine e minerali sono anch'esse essenziali per il mantenimento della salute orale.

Incoraggiate i bambini a seguire alle regole di igiene dentale fin dalla giovane età. Siate un esempio per loro, mostrate loro cosa e come fare, e vedrete che vi imiteranno con piacere. Cercate di correggere più presto possibile la malocclusione dentale. Meglio indossare l'apparecchio dentale e liberarsi per sempre di questi problemi.

Dorika Srl - Via di Gherbiana, 8 - 12048 Mondovì (CN) - P.IVA 03705410045 - REA CN-310812 - dorikasrl.pec@legalmail.it